Il governo italiano valuterà il riconoscimento degli Esports

riconoscimento degli Esportsnews item

I sequestri e le discussioni di fine aprile

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli infatti ha sequestrato verso la fine di aprile macchine apposite e altre apparecchiature in varie sedi dove si praticano gli esports.

L’Agenzia ha dichiarato in tal senso che questa azione è stata dovuta a una denuncia di parte. Per questo motivo è stato necessario “verificare la conformità della tassazione sul gioco d’azzardo e la corretta applicazione della legislazione volta alla tutela e alla salute dei minori”.

La legge italiana vigente considera infatti le apparecchiature di rete locale (LAN) in modo analogo delle macchine da gioco, le slot e le sale giochi.

 

Il suggerimento dell’ADM

L’Agenzia delle Dogane dei Monopoli (ADM) ha inoltre dichiarato: “È del tutto evidente che lo scopo dei controlli effettuati lo scorso fine settimana era quello di accertare il rispetto della normativa attualmente in vigore, con l’obiettivo di tutelare i propri operatori nel mercato delle sale LAN che mettono a disposizione apparecchi per il gioco d’azzardo in modo legale e responsabile”.

 

La parola al governo italiano

Il governo italiano da parte sua ha confermato che s’impegnerà a introdurre una normativa che preveda l’istituzione di una federazione degli sport elettronici.

Federico Freni, sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha confermato che i tecnici del dicastero stanno discutendo con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) l’istituzione di un organo di gestione degli esport a livello nazionale.

Freni ha inoltre dichiarato: “Il Governo sta valutando, di concerto con il CONI, l’istituzione di una federazione che sovrintenda all’organizzazione del gioco sportivo agonistico. Il Governo tiene a precisare, vista la straordinaria importanza del settore, che sono in corso tutte le valutazioni per le iniziative normative più opportune per garantire una regolamentazione efficace e stabile del settore in tempi ragionevoli, riconoscendo un’autonoma rilevanza agli apparecchi senza vincita in denaro. Il Governo si riserva di valutare l’adeguatezza di tutte le iniziative finora intraprese”.

 

Gli operatori del settore apprezzano l’iniziativa del governo

La Federazione Italiana Discipline Elettroniche considera una “notizia positiva” l’azione del governo. L’organizzazione ha affermato che il riconoscimento degli sport elettronici sosterrà lo sviluppo e la sostenibilità del settore.

 

Notizie generali sul casinò