Poker Texas Hold’em

A proposito del Poker Texas Hold’em

Il poker, nella variante Texas Hold’em, è uno dei giochi che prevedono l uso di “community card” forse più diffuso al mondo. Si gioca su tavoli solitamente composti da due a dieci giocatori, con un mazzo di carte francesi di 52 carte (esclusi quindi i jolly) dove il valore delle carte è contato in senso decrescente dall’asso (carta dal valore più alto) fino al 2. Il punteggio finale della mano di ogni giocatore avverrà con la combinazione delle due carte personali a quelle comunitarie, cinque in questo caso, che usciranno scoperte nel gioco suddivise in Flop (le prime tre), Turn, (la quarta) e River (la quinta).

 

Poker Texas Hold’em pic 909Varianti del gioco

La variante piu diffusa del Texas Hold’em, molto conosciuta anche grazie ai vari tornei trasmessi in televisione, è sicuramente la specialità no-limit: come fa intuire il nome , è una variante in cui è previsto solo un limite minimo, pari al Big Blind o all’ ultimo rilancio, ma nessun limite massimo di puntata.

Abbiamo poi la variante

Pot-limit: in questo tipo di gioco abbiamo si un limite minimo di puntata, ma anche un limite massimo determinato dal valore del piatto. Non esistono invece limiti sul numero dei rilanci da poter effettuare.

Infine, la variante

Fixed-limit: in questa specialità di gioco si decide un limite massimo alle puntate, per esempio in un tavolo 2/4 hold’em con questa variante, si potrà puntare 2 nella prima e seconda mano e 4 nel terzo e quarto giro di puntate.

 

Come Giocare a Poker Texas Hold’em online

Ma come si gioca al poker online? l’avvento di internet ha sdoganato l’idea del poker giocato in fumosi club accessibili a pochi, per consegnarlo nelle mani di un pubblico il più possibile ampio  e variegato, con l’avvento delle poker room su internet. Per giocare al poker online basta , quindi, essere maggiorenni e iscriversi ad una delle poker rooms aprendo il proprio conto di gioco. Successivamente si scaricherà il client di gioco (un apposito software, diverso per ogni poker room) e, volendo, sarà possibile provare a cimentarsi con il gioco vero e proprio sfruttando un bonus benvenuto che in genere è presente per ogni piattaforma di gioco online.

100-poker-texas-holdem

 

Regole del Texas Hold’em

Le regole del gioco in realtà sono semplici da imparare ma, ed è questo che lo rende così affascinante, è possibile giocarlo con un infinita gamma di strategie e tattiche. Si inizia il gioco ricevendo due carte coperte (chiamate hole cards) che, insieme con le cinque carte scoperte dal delear in momenti successivi,( nel board), contribuiranno a ottenere la miglior combinazione per ciascun giocatore. Si inizia con la distribuzione per ciascun giocatore delle due carte coperte, valevoli solo per lui. Segue un primo giro di puntate, e in seguito la distribuzone del delear delle tre carte comunitarie (chiamato Flop) seguito da un giro di puntate e/o rilanci. In seguito viene scoperta sul board un altra carte comunitaria (il Turn)  e infine, dopo un ulteriore giro di puntate, si scopre l’ultima carta comunitaria (River) e si va allo Showdown, in cui vince il giocatore che scopre le cinque carte con il miglior punteggio ottenuto combinando le sue due carte con le carte del board.

 

Punteggio delle mani nel Texas Hold’em

Il miglior punteggio è determinato da cinque carte, ottenuto sfruttando la combinazione per ogni giocatore delle sue due carte con le cinque del board. (o anche, tenendo conto solo del punteggio delle cinque carte del board) Le mani migliori, in ordine decrescente, sono: Scala reale: ovvero dieci, fante, donna, re ed asso dello stesso seme. Segue la scala di colore, ovvero cinque carte dello stesso seme, in sequenza di valore. Se ci sono due giocatori con una scala di colore vince chi  ha le carte del valore più alto. A seguire il poker, quattro carte di pari valore, ad esempio quattro assi. Abbiamo poi, sempre a decrescere: il full, che è una combinazione di un tris più una coppia; il colore, cinque carte dello stesso seme; la scala, cinque carte in sequenza di valore; il tris che è composto da tre carte del medesimo valore; la doppia coppia, ovverosia due coppie di carte, ognuna composta da due carte dello stesso valore; la coppia, due carte del medesimo valore ma di semi diversi; e infine, se non si verifica nessuna delle combinazioni precedenti per nessun giocatore, si guarda alla carta alta, cioè la carta dal valore piu alto in possesso del singolo giocatore allo showdown.

 

Come puntare al Texas Hold’em (fasi di gioco)

Le azioni disponibili durante il gioco nel Texas hold’em non differiscono da quelle di altre varianti del poker, e consistono sostanzialmente nel passare (fold), vedere (call) o rilanciare (raise), ma la scelta di tali azioni dipende da cosa hanno fatto i giocatori che ci precedono. Se invece si è i primi in ordine di gioco, un giocatore ha la possibilità sia di non puntare ma di tenere le carte (check) o di effettuare la puntata (bet).

Più dettagliatamente, le fasi del gioco si distinguono in: a) preflop: il delear serve due carte coperte per ciascun giocatore,  e si procede al primo turno di puntate, partendo dal giocatore  a sinistra del grande buio (Big Blind), che può decidere di fare fold (gettare le carte), call ( chiamare puntando una somma pari al Big Blind) o raise (rilanciare alzando la puntata base). A seguire, in senso orario, ogni giocatore decide se effettuare il fold, il call o il raise.

b) flop: il delear serve le prime tre carte scoperte del board (al centro del tavolo), e il giocatore a sinistra del delear tra quelli rimasti in gioco puo decidere se passare (check) o puntare (bet).

c) turn: per i giocatori (almeno due) rimasti in gioco dopo il flop, il delear scopre la quarta carta comunitaria, il turn, a cui segue un ulteriore giro di puntate fra i giocatori in gioco.

d) river : infine il delear, se ci sono almeno due giocatori ancora in gioco, provvede a scoprire l’ultima carta comunitaria del board, il

 

Strategia nel poker

A parte il bluff, che fa si (fingendo) di far credere all’avversario di avere un punteggio in mano migliore del suo, allo scopo di farlo foldare, l’unica strategia possibile e vincente, al Poker Texas Hold’em consiste nel giocare il più possibile con una buona, se non ottima, mano di carte. Questo vorrà dire privilegiare non solo le carte con punteggio piu alto (figure e assi) ma anche giocare possibilmente come carte personali (hole cards) le cosidette carte suited, ovverosia carte dello stesso seme, sopratutto se consecutive di valore  (chiamate suited connectors); questo per ampliare le possibilità di centrare con il board combinazioni maggiori, come scala e colore. La maggior parte dei principianti a poker, in effetti, difetta nel foldare molte mani minori che, sopratutto nei tornei, non andrebbero giocate.

Poker Texas Hold’em pic 643

Dove giocare a poker online?

Se leggendo vi e venuta la curiosità di voler provare a giocare online a poker texas hold’em, come abbiamo gia detto in apertura bisogna aprire un conto gioco presso una poker room (cioè un sito in possesso di regolare licenza AAMS dedicato al poker) e scaricare il loro client di gioco, cioè un software in grado di farvi interagire con gli altri giocatori, in ambienti  graficamente sempre più realistici. In italia ottimi circuiti di poker room sono PokerStars e 888poker, che parimenti ad altri siti di gioco dedicati al poker offrono un bonus di benvenuto con cui e possibile provare a cimentarsi nel gioco. Ricordiamo che il gioco online è riservato ai maggiorenni, e che bisogna sempre giocare responsabilmente.

 

Come giocare a Texas Hold’em online gratuitamente

Esiste la possibilità di giocare gratuitamente a poker, e questo sfruttando i cosidetti freeroll (tornei a iscrizione gratuita) che oramai tutti i siti di poker online mettono a disposizione dei loro iscritti. L’ iscrizione a questi tornei è assolutamente gratuita, e mettono in palio premi in denaro reale, bonus gioco o ticket per tornei a pagamento. Ovviamente essendo gratuiti attirano tantissimi giocatori alle prime armi, ma sono ottimi per “farsi le ossa” e passare subito dopo a giocare dei freeroll satellite, in cui si vincono ticket per tornei che prevedono buy-in di entrata

 

Come determinare la mano vincente

Come si fa a capire, durante una partita di poker, qual’è la migliore mano, quella vincente?

Questa è un abilità che il giocatore alle prime armi deve assolutamente sviluppare, partendo

innanzitutto dalla corretta comprensione della classificazione delle mani vincenti (ovverosia, in senso decrescente, scala reale che batte scala colore che batte un poker, che a sua volta batte un full, che batte colore, che batte una scala, che batte un tris, che a sua volta batte una doppia coppia, e a seguire sempre con valore decrescente, una coppia singola  e la semplice carta dal valore alto). Ricordiamo comunque che tutte e cinque le carte decidono la forza della mano,e spesso e determinante la quinta carta a parità di punteggio.

 

I cinque errori più comuni per i principianti a poker

Alcuni errori sembra siano comuni a tutti i principianti di questo bellissimo gioco che è il poker Texas Hold’em. Il primo, lo abbiamo gia accennato, è quello di giocare troppe mano inutili, di valore basso,  foldare cioè troppo poco. Il secondo, e bluffare molto o in modo poco opportuno. Un altro errore comune, è poi credere troppo spesso che il nostro avversario sia a sua volta effettuando un bluff. Quarto errore, dovuto spesso a una scarsa conoscenza del corretto punteggio delle carte in gioco, e quello di sopravvalutare troppo la propria mano di gioco. Infine, ultima ma non per questo meno importante, è necessaria una corretta  e accorta gestione del proprio bankroll di gioco.

 

Conclusioni

Il poker, nella specialità del texas hold’em che è oramai la piu diffusa (merito anche dei vari tornei trasmessi anche in televisione) è un gioco semplice da imparare, ma il suo fascino si deve proprio alle abilità e tecniche di gioco che è possibile sviluppare in partita, a fronte delle poche e sempici regole basi. La fortuna ha infatti una parte di minor rilievo in tornei in cui si vince sempre più con l’ausilio di strategie fondate su statistica e psicologia.