La 888 Holdings rimane impegnata nell’acquisto di William Hill nonostante i ritardi

888 holdings news items 3

L’importante operatore di casinò e scommesse sportive online 888 Holdings ha ribadito la volontà di portare a termine l’acquisizione delle attività non americane del gigante e rivale nel campo delle scommesse sportive William Hill entro la fine del primo semestre 2022.

Nel comunicato della compagnia che ha sede a Gibilterra diramato pochi giorni fa si conferma l’impegno per la conclusione dell’accordo. Voci di corridoio suggeriscono che questa transazione abbia un importo complessivo di circa 2 miliardi di sterline (2,4 miliardi di euro). L’acquisizione avverrà durante il secondo trimestre del 2022 dopo la pubblicazione di una circolare e di un prospetto combinato e dopo l’approvazione degli azionisti.

 

Non più marzo come data definitiva

Questa ribadita volontà di 888 Holdings arriva a distanza di solo un mese da un precedente comunicato. Qui 888 affermava di essere in possesso di “tutte le autorizzazioni normative obbligatorie antitrust e di gioco” per poter procedere all’acquisizione.

In realtà c’era tutta l’intenzione di chiudere l’affare entro il mese di marzo, dopo che erani stati siglati gli accordi con l’altro colosso americano del gioco d’azzardo Caesars Entertainment Incorporated.

Quest’ultimo nell’aprile del 2021 aveva speso ben 2,9 miliardi di sterline (quasi 3,5 miliardi di euro) per l’acquisizione dell’intera William Hill. Tale operazione era stata appunto completata in previsione del futuro accordo con 888 Holdings per quanto riguarda le attività non americane.

 

I possibili rilievi dell’antitrust

Notizie non confermate raccontano che 888 Holdings debba prima cedere Dragonsifh (che si occupa di bongo online) per non incorrere nei fulmini dell’antitrust. La cessione di Dragonfish a Saphalata Holdings Limited di Broadway Gaming Limited non avverrà però prima di marzo. Una volta completata la vendita di Dragonfish, 888 Holdings potrà procedere all’acquisto di William Hill.

 

I numeri William Hill in Gran Bretagna

La compagnia di scommesse britannca vanta ben 1400 punti vendita fisici di scommesse sparsi in tutto il Regno Unito. Possiede due importanti domini per quanto riguarda il gioco d’azzardo online, WilliamHill.com e MrGreen.com. Quello che ancora non è chiaro è se 888 Holdings avrà il completo controllo di queste operazioni sul terreno a seguito dell’accordo. Inoltre ci sono in ballo altri marchi non secondari come ad esempio Apollo Global Management Incorporated, BoyleSports e Betfred.