Italia, profitti record per l’iGaming a novembre

IGA-Course-Image-news item

Il mese scorso gli operatori con licenza italiana hanno generato un record mensile di 258,9 milioni di euro di ricavi nell’iGaming, trainati da un profitto di 123,6 milioni di euro proveniente dai casinò online.

Il totale rappresenta la prima volta che il dot.it ha generato un rendimento mensile di oltre 250 milioni di euro.

Secondo i dati forniti da Ficom Leisure al sito Igamingbusiness, PokerStars, di proprietà di Flutter Entertainment, ha mantenuto il suo vantaggio di mercato nel settore dei casinò, la sua adozione dell’11,31% del totale di € 123,6 milioni lasciandola a 2 punti di distanza dalla rivale più vicina Sisal.

Stars ha anche beneficiato di un aumento dell’attività di poker online a novembre sotto il lockdown imposto dalle autorità italiane per ridurre la diffusione del nuovo coronavirus.

I ricavi dei tornei di poker sono aumentati di quasi il 43% su base mensile a 11,22 milioni di euro e i ricavi da ring game di quasi il 35% a 7,21 milioni di euro. Stars aveva una quota di mercato del 55% dei tornei e una quota del 44% dei giochi cash a novembre.

Nelle scommesse sportive online, il leader di mercato di lunga data Bet365 ha avuto un crollo dal primo posto, la sua quota dell’11,6% lo ha messo dietro Eurobet, Snai, Goldbet, Sisal e Planetwin365 di proprietà di Entain.

Tutti e cinque gli operatori che hanno superato Bet365 a novembre gestiscono attività di vendita al dettaglio, che sono state costrette a chiudere sotto lockdown.

Con il canale retail che ha segnalato una perdita di 3,57 milioni di euro il mese scorso rispetto ai ricavi online di 111,06 milioni di euro (grafico 2), una migrazione di parte di questa attività di vendita al dettaglio online è stata sufficiente per questi cinque operatori per superare Bet365 nelle classifiche.

La performance complessiva delle scommesse sportive è in contrasto con i totali record per le scommesse sportive registrati in Italia a ottobre, dove i ricavi remoti di 125,77 milioni di euro e i ricavi al dettaglio di 117,62 milioni di euro hanno spinto il mercato dot.it al più alto totale di sempre di 243,39 milioni di euro