Il fatturato italiano di iGaming e casinò cresce del 25,4% rispetto all’anno scorso

NI10194

Il mercato del gioco d’azzardo online regolamentato in Italia ha registrato un aumento dei ricavi del 25,4% rispetto all’anno precedente nel mese di settembre, aiutato da una crescita significativa delle scommesse sportive principali e dei mercati verticali di nicchia.

Secondo gli ultimi dati di Ficom Leisure, il fatturato online italiano in tutti i mercati verticali è salito a 184,0 milioni di euro per il mese, a cui i casinò online hanno contribuito con la quota maggiore.

Il fatturato dei casinò è cresciuto del 29,2% rispetto all’anno precedente a 92,7 milioni di dollari, pur se in calo del 2,2% rispetto ad agosto 2020.

Guardando alla ripartizione dei ricavi per operatore, PokerStars è rimasto davanti al gruppo con una quota del 12,2%, superando Sisal con l’8,2%, con pochi cambiamenti nella quota di entrambe le società. Lottomatica è rimasta al terzo posto, con il 7,9%. E’ importante segnalare come i primi 3 classificati abbiano la loro quota di mercato principale nel poker online, mentre nel settore dei casinò online classici le prime posizioni sono detenute nell’ordine da 888 Casino, William Hill e Star Casino.

Le scommesse sportive, nel frattempo, hanno visto i ricavi aumentare del 18,6% a 152,5 milioni di dollari, con entrambe le prestazioni sia sui canali online che su quello retail. Il fatturato delle scommesse al dettaglio è cresciuto del 13,5% a 76,7 milioni di dollari, il che significa che il suo contributo ha superato quello di online per la prima volta da febbraio. Il totale di 75,8 milioni di dollari online ha rappresentato ancora un miglioramento del 24,1% rispetto all’anno precedente.

Su entrambi i canali, Snaitech ha guidato il mercato a settembre, rappresentando il 16,0% del fatturato durante il mese. Goldbet, grazie alla sua quota leader di mercato nel retail, ha seguito il 15,5%, con il quarto posto di Sisal per le azioni online e retail che si sono uniti alla terza percentuale più grande, al 12,3%.

Ci sono stati aumenti più marginali anno su anno per i tornei di poker e giochi in contanti, con PokerStars molto più avanti della concorrenza come al solito, e il bingo ha goduto di una crescita simile.